L’ABBANDONO DEL RIONE TERRA

 

IL RIONE TERRA E’ UN PROMONTORIO A PICCO SUL MARE CHE SOVRASTA IL PORTO DI POZZUOLI.

 

ERA ABITATO DA GENTE DI MARE, SOPRATTUTTO PESCATORI, CHE VIVEVA IN QUEL POSTO DA MOLTE GENERAZIONI.

 

ERANO POVERE CASE ABITATE DA POVERA GENTE. 

 

IN UNA NOTTE DEI PRIMI DI MARZO DEL 1970 LA POPOLAZIONE DEL RIONE TERRA FU COSTRETTA MILITARMENTE AD ABBANDONARE LE LORO CASE.

CASE, NELLA FUGA, QUASI LASCIATE APERTE.

ABBANDONATE IN TUTTA FRETTA.

 

MOTIVO : IL BRADISISMO. LA TERRA SI SOLLEVAVA. C’ERA PERICOLO IMMEDIATO DI UNA CALAMITA’.

 

ERANO DIVERSI MESI CHE LA TERRA SI ALZAVA. IL TEMPIO DI SERAPIDE EMERGEVA SEMPRE PIU’ DALL’ACQUA.

I PESCATORI AVEVANO DIFFICOLTA’ A SCENDERE E SALIRE DALLE BARCHE LE LORO RETI E ATTREZZATURE.

 

EPPURE NESSUNO AVEVA PARLATO ALLA GENTE DEL RIONE TERRA DI ABBANDONO DELLE CASE.

POZZUOLI NON VENIVA EVACUATA.

NON ERA LA PRIMA VOLTA CHE LA TERRA SI SOLLEVAVA.

NON SAREBBE STATA L’ULTIMA.

 

NON EBBERO IL TEMPO DI PREPARARSI.

FURONO EVACUATI NOTTETEMPO.

L’ACCESSO AL RIONE TERRA  FU IMPEDITO E SI LASCIO’ CHE LE CASE ABBANDONATE IN TUTTA FRETTA ANDASSERO VELOCEMENTE IN ROVINA.

 

NEI GIORNI CHE SEGUIRONO QUALCUNO RITORNO’.

CERCO’ DI RESISTERE CON I SUOI FIGLI.

DI NON LASCIARE CASA, PUR SENZA ACQUA E SENZA ELETTRICITA’.

FU TUTTO INUTILE. NON CI FU NULLA DA FARE.

 

OGGI IL RIONE TERRA E’ ANCORA LI’, IN UN POSTO INCANTEVOLE, DI RARA BELLEZZA.

LA SUA GENTE NON VIVE PIU’ NEL POSTO DOVE AVEVA LE RADICI DA SECOLI.

 

09 MARZO 2010

ENZO PARLATO